Criteri redazionali

Criteri redazionali

  • I contributi vanno redatti con carattere Times New Roman 12, interlinea 1.5

  • I contributi devono contenere il titolo in stampatello grassetto, con allineamento al centro, seguito – a capo – dal nome dell’Autore (in maiuscoletto), con la relativa qualifica in carattere normale
  • I contributi devono essere di almeno 10 cartelle da 2500 battute ciascuna (spazi inclusi) (totale almeno 25.000 battute), esclusi abstract e sommario

Esempio:

LA CONFISCA URBANISTICA

di Paolo Rossi

(Professore ordinario di ….. – Università di ……..)

  • Dopo il titolo deve essere inserito un abstract in lingua inglese e in italiano
  • In fondo al contributo devono essere inserite almeno 4 parole chiave
  • Se il contributo è diviso in paragrafi, deve essere predisposto un Sommario con carattere Times New Roman 12 secondo il seguente esempio (il termine sommario e il numero dei paragrafi devono essere scritti in grassetto):

Sommario: 1. Premessa – 2. ……. – 3. …….. – 4. Conclusioni.

  • Le note vanno redatte a piè di pagina, con carattere Times New Roman 10, interlinea singola

Nelle note per le citazioni di un volume si deve indicare nell’ordine: il nome dell’Autore puntato maiuscolo seguito  da  spazio, il cognome per esteso maiuscoletto (in caso di più autori i nomi vanno separati con  una virgola), il titolo dell’opera in corsivo, il luogo di edizione, l’anno di pubblicazione, il numero della/e pagine citate (NON precedute da p.)

Es.  P. Rossi, Manuale di diritto costituzionale, Roma, 1990, 133

Per le curatele è necessario inserire il nome puntato e il cognome in maiuscoletto del curatore (se più di uno, separati da una virgola), seguito dall’indicazione “a cura di” tra parentesi tonda, il titolo dell’opera in corsivo, il luogo di edizione, l’anno di pubblicazione, il numero della/e pagine citate.

Es. P. Rossi, Il procedimento amministrativo, in G. Verde (a cura di), Diritto amministrativo, Milano, 2010, 145

Per un articolo di rivista si deve indicare nell’ordine: il nome dell’autore puntato, il cognome in maiuscoletto (in caso di due o più autori i  nomi  vanno  separati con  una virgola),  il titolo dell’articolo in corsivo, “in” seguito dal nome della rivista in corsivo, l’anno di pubblicazione, il fascicolo e la pagina

Es. P. Rossi, Il procedimento amministrativo, in Foro amm., 2014, 3, 457


CITAZIONI DELLE SENTENZE

Le sentenze vanno citate con l’indicazione della data per esteso, della Rivista che ne ha curato la pubblicazione per esteso o in massima.

Utilizzare le seguenti modalità di abbreviazione:

Cass., Sez. III, 15 febbraio 2015, in Cass. pen., 2015, 534

Cons. Stato, Sez. VI, 5 luglio 2017, n. 1879, in Foro amm., 2017, 567

Tribunale Trib.
Corte d’Appello App.
Corte di Cassazione penale Cass. pen.
Corte di Cassazione civile Cass. civ.
Sezione Sez.
Sezioni unite Sez. un.
Tribunale amministrativo regionale TAR
Tribunale Superiore delle acque Trib sup. acque
Consiglio di Stato Cons. Stato
Adunanza plenaria Ad. plen.
Adunanza generale Ad. gen.
Corte dei conti Corte conti
Corte costituzionale Corte cost.
Corte europea dei diritti dell’uomo Corte EDU
Corte di giustizia U.E. Corte U.E.

Abbreviazione testi normativi

Costituzione della Repubblica Cost.
codice civile c.c.
codice di procedura civile c.p.c.
codice del processo amministrativo c.p.a.
codice penale c.p.
codice di procedura penale c.p.p.
codice della navigazione c. nav.
codice della strada c. strada
decreto legge d.l.
decreto legislativo d.lgs.
decreto del Presidente della Repubblica d.P.R.
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri d.P.C.M.
decreto del Presidente della Giunta regionale d.P.G.R.
decreto interministeriale d. interm.
decreto ministeriale d.m.
testo unico t.u.